‘Management del calcio’: al corso un ‘assaggio’ di derby con i dirigenti di Milan e Inter

‘Management del calcio’: al corso un ‘assaggio’ di derby con i dirigenti di Milan e Inter

Lunedì prossimo si giocherà l’attesissimo derby di Milano; una sfida che potrebbe regalare all’Inter lo Scudetto e la sua seconda stella.

In questa atmosfera di aspettative e paure sportive che si mischiano, rilasciando ancora più adrenalina, i dirigenti dei due club milanesi sono stati protagonisti nel capoluogo lombardo anche dell’ultima settimana di lezioni al programma executive in ‘Management del calcio’, il corso organizzato dal Settore Tecnico FIGC e da SDA Bocconi School of Management.

All’interno di un programma didattico che in totale prevede 144 ore di lezione – per formare una figura professionale sempre più richiesta nel panorama calcistico, ovvero quella di un dirigente che sappia abbinare competenze amministrative a quelle ‘di campo’ – gli allievi stanno frequentando in questo momento il secondo modulo, dedicato a ‘Organizzazione e capitale umano’, seguendo le lezioni in presenza nelle aule della sede milanese di SDA Bocconi School of Management.

Davanti alla platea dei corsisti – oltre alla presenza del presidente del Settore Tecnico, Demetrio Albertini – è stato docente per un giorno il Chief Executive Officer del Milan, Giorgio Furlani, che si è alternato in cattedra con il vice presidente dell’Inter, Javier Zanetti, e con l’amministratore delegato Sport del club nerazzurro, Giuseppe Marotta.

Il corso. A conferma delle due anime del programma didattico, che prendono spunto dai due enti organizzatori del programma executive, i docenti intervenuti questa settimana provengono anche da ambiti extracalcistici, per portare agli allievi tutte le loro competenze e per allargare il più possibile le prospettive. In cattedra è quindi intervenuto anche Roberto Zecchino, Vice President Human Resources Bosch Group South Europe. Tra i docenti di questo modulo, inoltre, Mark Neregna, Head of Strategy and Analytics presso RAIOLA, e Matteo Zuretti, Chief International Relations and Marketing della NBPA, il sindacato che rappresenta tutti i 450 giocatori della NBA.

Dopo le prossime due giornate dedicate a ‘Oragnizzazione e capitale umano’, il corso riprenderà con il terzo modulo di ‘Strategia e Finanza’. Il quarto e ultimo modulo, dal titolo ‘Innovazione e Sostenibilità’, si terrà nelle aule del Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Gli allievi. Tra i corsisti ammessi a seguire il programma executive in ‘Management del calcio’ non mancano personalità di rilievo del calcio italiano, a cominciare dalla presidente della Divisione Calcio Femminile, Federica Cappelletti. Nella ‘classe’ compaiono anche i nomi dell’ex direttore sportivo di Chievo e Bari, Giancarlo Romairone; l’ex segretario generale del Milan, Virna Bonfanti; il segretario generale dell’Alessandria, Filippo Marra Cutrupi; il referee manager dell’Inter, Giorgio Schenone, e l’ex calciatore – tra le altre – di Cagliari e Catania, Rocco Sabato.

Di seguito, l’elenco completo degli allievi ammessi a seguire le lezioni:
Roberto Angelo Arensi, Giuseppe Bellantoni, Gabriele Bini, Virna Bonfanti, Federica Cappelletti, Giacomo Cioni, Alessandro Cipelletti Silvani, Marco Cusumano, Michele Dambrosio, Zoltan Forras, Jonathan Gatta, Andrea Grassano, Luca Lampazzi, Giuseppe Malta, Filippo Marra Cutrupi, Riccardo Marulli, Jacopo Minuti, Franco Niutta, Federico Palma, Alessandro Perin, Paola Piombarolo, Anna Recalcati, Giancarlo Romairone, Sabrina Sabatinelli, Rocco Sabato, Luca Savignani, Giorgio Schenone, Massimo Sgambellone, Francesco Siscaro, Pietro Tavella, Alessandro Tuniz, Alfredo Varini e Andrea Ziletti.

Nelle immagini (di SDA Bocconi) la lezione a cura di Giorgio Furlani

Fonte Sito FIGC

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento