L’evoluzione del calcio femminile e la visione delle squadre giovanili con rose miste

L’evoluzione del calcio femminile e la visione delle squadre giovanili con rose miste

Il mixed team: di necessità virtù’ è il titolo della tesi con cui Raffaella Manieri si è diplomata a Coverciano all’ultimo corso per Direttore Sportivo, disponibile in pdf sul sito del Settore Tecnico (per scaricarla, clicca sull’allegato in fondo alla pagina). Un lavoro che è stato scelto dalla commissione d’esame come miglior tesi del corso e che le è valso una borsa di studio messa in palio dal Settore Tecnico.

La tesi di Raffaella Manieri è un lavoro che si destreggia tra esperienze personali – sul campo e in aula, in Italia e all’estero –, realtà calcistiche con idee innovative e indagini condotte per tratteggiare la diffusione del movimento femminile in tutto il mondo.

Nella prima parte dell’elaborato non solo vengono analizzati i numeri del calcio femminile e la sua recente esplosione anche fuori dai confini nazionali, ma vengono anche proposti i risultati di una ricerca condotta dalla stessa autrice e che ha coinvolto diverse calciatrici, italiane e straniere.

Dopo un excursus nella carriera da calciatrice della stessa Manieri, la parte finale della tesi descrive il caso della ‘RaffaManieri Academy’, “una palestra di vita – come viene descritto nello stesso elaborato – riservata alla fascia di età che va dai 5 ai 15 anni, basata su un’attività caratterizzata da rose miste”. Un’idea diventata realtà “per promuovere una nuova cultura calcistica”, dove bambini e bambine, ragazzi e ragazze giocano insieme. I risultati? Davvero interessanti: leggere la tesi, per credere.

L’AUTRICE
Raffaella Manieri (raffaellamanieri.it), allenatrice con abilitazione UEFA B, si è diplomata a Coverciano – oltre all’ultimo corso per Direttore Sportivo – anche a quello per Osservatori. Ex calciatrice della Nazionale, con 65 presenze in maglia azzurra, da giocatrice può vantare anche un’esperienza di tre stagioni in Germania, al Bayern Monaco.

La tesi in pdf di Raffaella Manieri

Fonte Sito FIGC

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento