Intitolata a ‘Favini’ la nuova Accademia dell’Atalanta. Albertini: “Mino, punto di riferimento per i giovani”

Intitolata a ‘Favini’ la nuova Accademia dell'Atalanta. Albertini: “Mino, punto di riferimento per i giovani”

È stato inaugurato ufficialmente questa mattina l’edificio polifunzionale su due piani, al servizio del settore giovanile dell’Atalanta, presente al centro sportivo di Zingonia. La nuova Accademia è stata intitolata allo storico dirigente nerazzurro ‘Mino Favini’, scomparso lo scorso aprile.

“Poter essere presente oggi e rendere così omaggio ad una figura fondamentale per la crescita non solo dei calciatori, ma degli stessi dirigenti del mondo giovanile – ha sottolineato il presidente del Settore Tecnico, Demetrio Albertini, presente all’intitolazione insieme al presidente del Settore Giovanile e Scolastico, Vito Tisci – mi ha reso estremamente felice ed emozionato.

Mino Favini è stato un vero e proprio punto di riferimento per il mondo calcistico giovanile, tanto che come Federazione abbiamo deciso di assegnare un premio, con il suo nome, al miglior dirigente in Italia dei settori giovanili.

Il Settore Tecnico della FIGC vuole valorizzare le persone che, come Mino, ogni giorno lavorano con i giovani calciatori, cercando di trarre da loro il meglio sia a livello sportivo che umano: il corso che partirà lunedì a Coverciano, dedicato alla loro figura professionale, si inserisce proprio in questo discorso più ampio”.

“È un grande onore per me – ha commentato Vito Tisci – poter essere presente a questo evento, al cospetto di una delle maggiori rappresentazioni di sport e valorizzazione dei propri giovani qual è l’Atalanta.

Mino Favini è stato un grandissimo esempio di umanità e professionalità, punto di riferimento all’interno di una famiglia che, come dimostrano i risultati, non solo sportivi, esemplifica al meglio i princìpi e lo spirito di come si deve fare calcio”.

Nelle foto, da sinistra: Vito Tisci, il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini e Demetrio Albertini

Fonte Sito FIGC